Una ricetta marchigiana: Lumachine di mare in porchetta

Oggi vi presentiamo una ricetta marchigiana, che unisce il mare alla campagna: le lumachine di mare in porchetta.

Da queste parti le chiamano anche “cocciole” e la tradizione vuole che si servano come secondo, accompagnate da crostini di pane tostato.

Per gustare le lumachine è necessario lo stuzzicadenti. Vi consigliamo di preparare questo piatto, per una cena senza fronzoli..e soprattutto senza fretta!

Seguite tutti i nostri consigli per realizzare la ricetta passo per passo

Ingredienti per 4 persone

Lumachine di mare fresche |Foodtrip and More

1 Kg di lumachine di mare (freschissime)

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

Un cucchiaio di concentrato di pomodoro

finocchietto selvatico

1 spicchio di aglio

olio EVO qb

peperoncino

Preparazione

1.Spurgate le lumachine lasciandole a bagno per due ore in acqua e sale e nel frattempo fate bollire una pentola d’acqua senza sale

2.Sciacquate bene le lumachine sotto l’acqua corrente e rimettetele in una terrina con sale qb, per circa 10 minuti. In questo modo le lumachine usciranno fuori dal guscio e sarà più facile mangiarle e insaporirle durante la cottura!

3.Immergete le lumachine con il sale nell’acqua bollente e fate bollire per 15/20 minuti

4.Nel frattempo sminuzzate sedano, carota e cipolla per il soffritto e fateli appassire a fuoco lento con un pizzico di sale e un filo di olio EVO

5.Aggiungete uno spicchio d’aglio  e il peperoncino a piacere

6.Scolate le lumachine e unitele al soffritto, mescolandole di tanto in tanto per farle insaporire bene

7.Sfumate con vino bianco secco e lasciatelo evaporare

8.Fate cuocere altri 10 minuti sempre a fuoco lento

9.Aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro, mescolate e lasciate cuocere ancora 5 minuti

10.Intanto lavate e tritate il finocchietto selvatico e aggiungetelo alle lumachine e lasciate cuocere per altri 5 minuti sempre a fuoco lento

11.Una volta pronte lasciar riposare per almeno un’ora.

Le lumachine in porchetta diventano sempre più gustose il giorno dopo. Buon Appetito :)

Pubblicato da

Colleghi, compagni di viaggio, di esplorazioni e di vita. Lei (Silvia), foodie per vocazione, è affamata di creatività in qualsiasi forma e sempre pronta a sporcarsi le mani. Lui (Emanuele) si definisce un gourmant… passione smodata per il cibo e per il vino e per la Puglia, sua terra d’origine. Insieme, esploriamo, assaggiamo e scopriamo gli indirizzi giusti in cui mangiare (e bere!) in giro per il Mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...