Una ricetta con i pici toscani: Pici al ragù bianco con salsiccia di Norcia e Vin Santo

Noi foodtrippers abbiamo un usanza. Ogni volta che facciamo un viaggio o un semplice weekend fuori porta, al ritorno con noi riportiamo sempre un souvenir enogastronomico.

Amiamo questa usanza, perchè ci permette di riassaporare e rivivere le emozioni vissute nel viaggio appena concluso e riportarlo nella nostra casa per assaporarlo da soli o in compagnia.

Dall’ultimo weekend fuori porta in Toscana, tra colli senesi, Val d’Orcia e zona del Chianti, oltre ad una serie interminabili di incredibili vini, abbiamo portato con noi una delle paste tradizionali più famose della Toscana: i Pici.

I Pici sono una tipica pasta fresca ( ma anche secca ) toscana, molto simile agli spaghettoni ma leggermente più spessi. Rappresentano il classico “piatto povero” toscano, che però viene arricchito da condimenti da leccarsi i baffi. In Toscana gli abbiamo apprezzati nella tipica ricetta all’aglione, con ragù di cinta senese o semplicemente cacio e pepe.

Oggi vi proponiamo un gustosissimo primo, dove abbiamo unito due prodotti tipici toscani, i pinci appunto e il vin santo, accostandoli alla squisita salsiccia di Norcia.

PINCI TOSCANI AL RAGU’ BIANCO CON SALSICCIA DI NORCIA

Ingredienti per 4 persone

500 gr di pinci toscani di semola di grano duro

600 gr di salsiccia di Norcia IGP

2 costole di sedano

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

1 bicchiere di vin santo

Olio EVO

sale

pepe

  1. Preparate il ragù aprendo le salsicce, eliminando il butello esterno e tagliate con le mani la salsiccia in piccoli pezzettini;
  2. Tagliate a cubetti il sedano, la cipolla e lo spicchio d’aglio;
  3. Mettete sul fuoco una padella abbastanza larga, con un filo d’olio e il timo e unite le verdure facendole rosolare;
  4. Aggiungete successivamente la salsiccia di Norcia, salate e pepate;
  5. Bagnate il tutto con il vin santo e lasciatelo sfumare per circa 25 minuti, unendo se necessario poco brodo.
  6. Cuocete i pici in abbondante acqua salata fino a meta della loro cottura;
  7. Scolateli con un forchettone, e trasferiteli nella padella del ragù dove terminerete la cottura dei pici

 

E da bere cosa ci abbiniamo?

piatto2

A questo buonissimo primo piatto,  abbiamo deciso di abbinare un vino rosso toscano.

Abbiamo scelto il toscano rosso Igt “Colelzione Privata Alberto Ravazzi Iroso” annata 2012.

Perfetto con i nostri pici con ragù di salsiccia di Norcia, caratterizzati da una buona grassezza. Questo vino infatti è caratterizzato da una acidità e tannicità, che permette un perfetto abbinamento con piatti che hanno una certa grassezza.

Affinamento di 20 mesi in rovere e un riposo finale di ulteriori 3 mesi in bottiglia.

“Iroso” declina con eleganza la rusticità tipica dei migliori vini toscani, e viene ottenuto da uve sangiovese grosso, con quote di merlot e cabernet sauvignon.

 

 

 

 

Pubblicato da

Colleghi, compagni di viaggio, di esplorazioni e di vita. Lei (Silvia), foodie per vocazione, è affamata di creatività in qualsiasi forma e sempre pronta a sporcarsi le mani. Lui (Emanuele) si definisce un gourmant… passione smodata per il cibo e per il vino e per la Puglia, sua terra d’origine. Insieme, esploriamo, assaggiamo e scopriamo gli indirizzi giusti in cui mangiare (e bere!) in giro per il Mondo.

7 thoughts on “Una ricetta con i pici toscani: Pici al ragù bianco con salsiccia di Norcia e Vin Santo

  1. Fino ad ora ho sempre preparato i pici con salse rosse (piccanti, aromatizzate, dolci) ma sicuramente proverò questa ricetta! Sembrano buonissimi (oltre che belli, la presentazione conta molto direi). Complimenti 👏🏻

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...