#autunnonelpiatto: una ricetta con la zucca facile, veloce e vegetariana

Con l’arrivo dell’Autunno ritorna il momento di mangiare la zucca. Grazie al suo sapore dolciastro, è perfetta sia per ricette dolci, che per quelle salate. Bella e colorata fuori, gustosa dentro. Dalla polpa ai semi non si butta via niente, proprio come in questo gustosissimo primo piatto: Spaghetti integrali con pesto di zucca profumato al finocchietto selvatico.

Una ricetta con la zucca facile e veloce, ideale per rendere speciale anche il pranzo di tutti i giorni, soprattutto se abbinato a un ottimo Fiano Salice Salentino DOC dell’Azienda Vitivinicola Francesco Candido. Un piatto davvero delizioso e profumato, che soddisferà i palati vegetariani e non.

Ricetta facile e veloce con zucca | Foodtrip and More

Ricetta facile e veloce con semi di zucca | Foodtrip and More

Ingredienti per 2 persone

200 gr di spaghetti integrali

700 gr di zucca

un mazzetto di finocchietto

1/2 cipolla fresca

2 alici

sale q.b

pepe q.b

olio EVO q.b

Procedimento

  1. Pulite la zucca, privandola della buccia esterna e dei semi
  2. Tagliatela poi in pezzi grossolani. Tritate finemente la cipolla e lasciatela appassire in padella con un cucchiaio di olio EVO. Aggiungete la zucca e due alici sott’olio, per smorzare la spiccata dolcezza della zucca. Lasciatela appassire per una decina di minuti. Girate il tutto e se necessario, aggiungete dell’acqua e un pizzico di sale. A fine cottura unite il finocchietto selvatico tritato finemente e continuate la cottura per un altro minuto.
  3. A cottura terminata, versate la zucca cotta in un mixer o se preferite in un mortaio e aggiungete i semi di zucca, girasole e lino, insieme ad un altro ciuffetto di finocchietto selvatico. Tritate il tutto versando l’olio a filo, fino a ottenere una consistenza cremosa.
  4. Scolate gli spaghetti al dente e conditeli con il pesto alla zucca.

L’abbinamento | Fiano Salice Salentino DOC, Tenute Marini 2014

La zucca conferisce al piatto una spiccata dolcezza e aromaticità, che abbiamo deciso di esaltare, contrastandole con la sapidità e una nota di acidità del Fiano Salice Salentino DOC 2014, Tenute Marini, dell’Azienda vitivinicola Francesco Candido di San Donaci, in provincia di Brindisi in Puglia.

Una delle aziende storiche del Salento, che sorge al confine tra le province di Brindisi e di Lecce, nel cuore del Negroamaro. Una storia lunga che inizia nel 1929 e che arriva fino ai giorni nostri, con una produzione che coniuga sapientemente la tradizione contadina con la dinamicità e la modernità delle migliori tecnologie.

Il Fiano Tenute Marini è un DOC Salice Salentino a base di Fiano in purezza. Di colore giallo paglierino con leggere note dorate. Fine al palato, avvolgente e con un sapore di mela e nocciola.

Ideale per l’aperitivo e ottimo per accompagnare anche piatti delicati come i nostri spaghetti al pesto di zucca profumato al finochietto selvatico.

Vi è piaciuta la nostra ricetta? Buon appetito Foodtrippers!

Pubblicato da

Colleghi, compagni di viaggio, di esplorazioni e di vita. Lei (Silvia), foodie per vocazione, è affamata di creatività in qualsiasi forma e sempre pronta a sporcarsi le mani. Lui (Emanuele) si definisce un gourmant… passione smodata per il cibo e per il vino e per la Puglia, sua terra d’origine. Insieme, esploriamo, assaggiamo e scopriamo gli indirizzi giusti in cui mangiare (e bere!) in giro per il Mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...